Bevande da aperitivo: scopri le nuove tendenze e i classici intramontabili

Bere un aperitivo prima di un pasto è molto più che una moda e uno stile di vita. In Italia lo si fa da Nord a Sud con proposte che spesso differiscono. Ma quali sono le bevande da aperitivo più amate tra le nuove tendenze e i grandi classici.

Bevande da aperitivo, un rito tutto italiano

L’Italia è un Paese meraviglioso, ricco di cultura e tradizioni ultra millenarie. Questo suo essere speciale deriva anche dalla varietà del suo territorio. Ogni singola città, provincia e regione continuano a custodire le meraviglie di cui sono depositarie, dalle opere d’arte al dialetto fino ad arrivare alle abitudini alimentari. Un rito che però accomuna praticamente tutto lo stivale è quello dell’aperitivo. Prima di andare a pranzo oppure a cena o nel primo pomeriggio, è consuetudine stuzzicare l’appetito con una buona bevanda da aperitivo. Ce ne sono tantissime e differiscono non solo per il sapore, ma anche per la gradazione alcolica. Molte sono a base di frutta, altre sono ottenute grazie a un abile mix per una proposta che può essere alcolica oppure analcolica. Quello che probabilmente abbina al meglio tradizione e nome tendenze è lo Spritz. È un drink nato a Venezia ormai conosciuto praticamente in tutto il mondo basato su un perfetto equilibrio tra tre essenziali ingredienti: spumante brut, Aperol e acqua gasata. Viene completato con l’aggiunta di sottili fette d’arancia per guarnire. Un altro grande classico che ancora oggi va di moda è il Bellini. Lo si può creare facilmente in casa perché semplicemente c’è da aggiungere a una qualsiasi tipologia di spumante secco la polpa delle pesche. Si ottiene un equilibrio sensoriale unico e coinvolgente da sorseggiare magari in abbinamento con qualche gustoso snack salato come patatine Herr’s Carolina Reaper Cheese Curls. Il gusto forte di queste patatine si sposa al meglio con la dolcezza e la raffinatezza del Bellini.

Non solo il Negroni

Le bevande da aperitivo possono differire in maniera sostanziale per la gradazione alcolica. Per chi vuole godere di un sapore forte e strutturato una proposta che sta soddisfare è il Negroni. In questo caso siamo a Firenze agli inizi del Novecento. Un’idea del Conte Camillo Negroni che riuscì a ideare un perfetto mix peraltro con eguali quantità di Campari, Vermouth Rosso e Gin.

C’è poi anche chi preferisce la versione milanese conosciuta anche come Negroni Rosso, che ne rappresenta anche una sorta di rivisitazione contemporanea in quanto invece del Vermouth c’è il Martini e lo spumante sostituisce il Gin. Rimanendo in bevande alcoliche da aperitivo potrebbe dare soddisfazioni un cocktail di origini caraibiche. Stiamo parlando del Daiquiri preparato con rum, succo di lime e un po’ di sciroppo di zucchero.

Il tutto va completato con uno spicchietto di limone. Un’altra bevanda da aperitivo che unisce tradizione e modernità è il Mojito. Pochi lo sanno ma era il cocktail preferito da Ernest Hemingway. È nato nei primi anni quaranta ed è certamente più elaborato perché è necessario aggiungere a un ottimo rum bianco dell’acqua gasata, succo di lime, un paio di cucchiaini di zucchero di canna bianco, delle foglie di menta e del ghiaccio.

Le proposte analcoliche

Non tutti amano degustare una bevanda da aperitivo alcolica magari dal sapore forte. C’è chi preferisce un prodotto più leggero, non alcolico e magari con un sapore che sa accompagnare la consumazione di stuzzichini.

Tra i più amati e consumati in Italia indubbiamente c’è il Crodino. Il suo inconfondibile colore arancione lo rende icona di stile e di tradizione. Una valida alternativa era rappresentata dal Sanbittèr che può essere scelto nelle versione rossa o bianca.

Sono tra i più consumati in Italia e non solo. Tuttavia, anche con la categoria degli aperitivi analcolici ci si può sbizzarrire con cocktail che sanno offrire delle esperienze davvero interessanti. Tra quelli che vanno per la maggiore in questo momento c’è la Monster Lemonade. È un prodotto molto estivo che rinfresca e che prevede una preparazione a base di Club Soda, sciroppo di lamponi, lime, lamponi e menta. Ugualmente leggero e fresco è il Cool Passion.

In questo caso bisogna aggiungere al succo d’arancia un eguale quantitativo di succo di passiflora insieme a limonata e succo d’ananas che dovranno essere previsti in quantità più importanti.

Virgin Colada e Sangria analcolica

La bevanda da aperitivo può essere scelta non solo rispetto al proprio gusto personale, ma anche per trovare un prodotto che si adatti alla stagione. Tra le proposte che stanno ottenendo un maggior riscontro c’è una versione analcolica della Sangria che si dimostra perfetta per anticipare il pasto.

La preparazione è a base di succo d’uva insieme al succo di mela frizzante e il sanbitter. All’interno si devono aggiungere delle tipologie di frutta che si sposano bene come limoni, arance e fragole. Molto apprezzato e anche il Virgin Colada a base di latte di cocco e succo d’ananas.

Se invece si vuole avere a disposizione un prodotto già pronto per la consumazione le proposte di certo non mancano e arrivano anche da importanti marche del settore come la Fanta alla mela verde oppure nella variante al gusto di anguria perfetta nelle giornate di più calde e magari quando si è in spiaggia.

Tra le altre proposte assolutamente da provare il Calypso Paradise Punch Lemonade e la Fanta Tropical. Un buon bicchiere di queste bevande magari con una fetta di limone o d’arancia e il gioco è fatto.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items -  0.00
0
    0
    CARRELLO DELLA SPESA
    IL TUO CARRELLO E' VUOTORITORNA ALLO SHOP
    ×